NOTIZIE INDIANE: Old Manali

Namaste’

Ora sono in India, a Old Manali…terra di perdizione…

Il viaggio e’ stato uno sbattimento assurdo, in bus, sempre lungo l’interminabile strada della morte, 2 giorni di viaggio con sosta di una notte in tenda comunitaria, in un villaggio-tendopoli perso nel deserto himalayano!

Il secondo giorno e’ stato insopportabile, mi faceva talmente male tutto: culo, schiena, testa, pancia…che neanche facevo piu’ caso al ricorrente pericolo di morte!

dscf0269

Pero’ l’arrivo ad Old Manali e’ stato una bella sorpresa anche se sembra di essere quasi a Londra!!!

Per fortuna sta finendo la stagione e di bianchi in cerca di paradisi facili ce ne sono pochi, ma questo non ci ha impedito di crearci il nostro (primo) gruppetto di amici. Una coppia d’italiani alla fine del loro viaggio in moto, molto simpatici, lui assomoglia a frank zappa e fa morir dal ridere. Fuman tutto il giorno e ci han dato un po’ di dritte. E anche una stranissimissima famigliuola. Lui, un tamarissimo e sballatissimo indiano del Kerala, tutto dance anni’90 (la peggiore), “sposato”con una fulminata quasi autistica inglese, alla cui figlia fa da unico genitore…molto a modo suo…la bimba, di 7 anni, non e’ mai andata a scuola e si sta girando tutta l’Asia da non so da quanto e non so per quanto altro tempo!

strada-della-morte-old-manali-ott05-096

Ci stiamo prendendo una piccola vacanza, per conoscere un’altro lato dell’India, che finira’ al massimo il 30 settembre per ricominciare a lavorare!!!!

Il 30 ci rimetteremo in viaggio per il Nepal.

Comunque fino ad ora sono riuscita ad avere 4 interviste, qualche foto fatta da me, qulcuna comprata e un nuovo appuntamento col prof conosciuto in Ladakh, che si e’ preso molto a cuore la mia ricerca, a Varanasi dove mi fara’ incontrare un grande lama dalle infinite potenzialita’…

Comments are closed