NOTIZIE INDIANE: Kathmandu

Eccomi a katmandu, stamattina ho l’appuntamento col dentista, ho poco tempo e quindi saro’ breve.

La musica qui e’ completamente diversa dall’India, molto piu’ simile alla nostra, sembra un po’ la Londra d’Asia, multietnica, caotica ma nn troppo, piena di negozi, bar, locali, colori, non puzzolente ma un po’ inquinata, naturalmente senza codice della strada e quindi incasinata ma vivibile, fashion ma simpatica, antica e monumentale, piena di fascino, meravigliosa. Ad ogni angolo c’e’ un tempio, buddhista, induista..quasi si confondono, pagode, tempietti di pietra, stupa antichissimi, ovunque si respira la storia di questo paese, ma tra un monumento e l’altro, purtroppo, si scorgono i militari armati fino ai denti che ti scrutano da dietro le loro mascherine. Anche se per fortuna siamo capitati durante un cessatefuoco e domani inizia la festa principale del Nepal (come da noi il natale) e sara’ un delirio in tutte le strade della citta’ (ho sentito dire che sgozzeranno anche i buoi!!!!)

kathmandu-pharpin-budanath-ott05-045

I nepalesi sono tutti dei defonces (sballati), ci imitano terribilmente, sono occidentalizzati e alla moda, alcolizzati o perennemente fumati, tutti un po’ spacciatori ma, almeno gli uomini, molto piu’ belli degli indiani, o quantomeno piu’ virili. Le donne sono splendide ovunque e qui piu’ emancipate.

kathmandu-pharpin-budanath-ott05-145

Qui riusciamo a fare anche un po’ di vita notturna, cosa impossibile in India ma molto in voga qui, soprattutto in questo periodo di pace in cui viene ignorato il coprifuoco.

Per quanto riguarda il mio lavoro per ora sono andata a fotografare un tempietto dedicato a Tara e ho provato a chiamare la traduttrice di 2 lama per avere una punta ma purtroppo non l’ho trovata, spero di ricominciare presto a raccogliere le mie interviste.

Bene…vi devo proprio lasciare che il “mio dentista” mi aspetta.

Comments are closed