CUBA: “Decalogo di Sopravvivenza” consigli di viaggio molto utili!

Sappiate che se volete andare a Cuba prima che sia troppo tardi…è già troppo tardi…da almeno 16 anni…ma, se siete proprio convinti, ecco un decalogo per sopravvivere a Cuba:

  1. CAMBIO: Quando cambi gli € in Cuc$ cambia subito 10-20 Cuc$ in Cup (detti anche MN = Moneda National) ti permetteranno di risparmiare enormemente sul cibo: 1 Cuc$ = 1 $ = 1 € (il cambio €/$ è irrisorio in questo momento)
  2. JINETEROS: Non farti mai accompagnare da un cubano in una Casa Particular, Ristorante, Taxi perchè aggiungerà a tua insaputa il suo compenso in tutti i tuoi pagamenti. Fai tutto da solo, risparmierai un sacco di soldi (da 5Cuc$ al 50% della tua spesa).
  3. PERNOTTAMENTO: Per una camera in una Casa Particular cerca di non spendere più di 25 Cuc$/notte, è più che sufficiente e se insisti (e non passi da un intermediario cubano) quasi tutti accetteranno. Come anche per la colazione che ti propongono con tanta insistenza, sempre a 5 Cuc$, chiedendogliene una più piccola (sennò son dei banchetti) per 3$ si otterrà comunque la grande (questo per darvi un’idea di quanto sia comunque il margine di guadagno, ricordiamoci che lo stipendio di un medico è di 30 Cuc$/mese), conviene comunque farla fuori e si può spendere sui 25 Cup per le stesse cose.
  4. INTERNET: Devi comprare la tessera Nauta di Etecsa che costa 2Cuc$/h, se non la copri nei negozi ufficiali ti possono sparare qualunque prezzo ma sappi che nel 2016 è questa la tariffa, se stai a lungo ti consiglio di prendere quella da 10$/5h ti frega meno minuti e ti evita la ricerca spasmodica e continua di una tessera. Questa funzionerà solo dove c’è il WI-FI Etecsa, solitamente vicino ai grandi alberghi e nelle piazze più frequentate, comunque riconoscerai subito i luoghi dove c’è segnale dalle folle di persone al cellulare che vi troverai. IMG_7187 copia
  5. TRASPORTI: Il taxi collectivo è solitamente il mezzo migliore per spostarsi ma attenzione alle truffe e contratta sempre il prezzo. Spesso, quando rimani irremovibile, sapendo di esser nel giusto, saranno poi loro a rincorrerti e ad accettare la tua cifra ma non fare l’errore di pensare che la stai sottopagando (è impossibile, in quel caso non accetterebbero mai). Solitamente partono la mattina alle 8, assicurati sempre che ci siano gli altri passeggeri o potresti avere brutte sorprese. Rivolgersi a quelli con la targhetta “Tourist Manager” dà un minimo di garanzia di serietà. Li troverete ovunque ci sia un ufficio turistico, stazione dei bus, parcheggio dei taxi.   Se puoi/vuoi affitta la macchina ma ti costerà minimo 70 Cuc$/giorno + caparra e assicurazione e preparati a strade senza segnaletica e dall’asfalto a prova di ammortizzatori.  L’alternativa sono i bus Viazul (che partono dalle autostazioni) o Transtur (che partono e arrivano ai grandi alberghi). Cerca sempre di sapere il prezzo del bus perchè il taxi collectivo dovrebbe costare solo 3 Cuc$ in più.IMG_6600 copia
  6. PASTI: Esistono 3 tipi di ristoranti: Per i turisti, si paga solo in Cuc$, e hanno prezzi che vanno dai 6-8 Cuc$ per il Pollo o Cerdo (maiale) ai 14-20 Cuc$ per la Langosta (Aragosta). Misti, si paga sia in Cuc$ che in Cup, hanno prezzi più abbordabili che vanno dai 3-4Cuc$ per pollo/maiale ai 7-8Cuc$ per l’aragosta. Per Cubani, si paga solo in Cup, e ricordandoci che 1 Cuc$ = 25 Cup scopriamo lo stesso pollo/maiale a 15 Cup (70 cent di $) e l’aragosta non c’è più ma c’è un fantastico pescado, pesce, a 20 Cup (80 cent).   Mangiare nella Casa Particular, i proprietari sanno essere molto insistenti, solitamente ti costerà di più che al ristorante, anche parecchio di più. Puoi mangiare anche delle pizzette più che decenti per soli 6 Cup, basta seguire i cubani!IMG_9156 copia
  1. PICCOLE SPESE: Nelle Casas Particulares troverai spesso il frigo con acqua, birre e refrescos (bibite) a prezzi da turisti, se vuoi risparmiare comprali al supermercato, quando possibile, li pagherai meno della metà. Ricorda che l’unico campo in cui potrai riuscire a risparmiare un po’ è il cibo/bevande, su trasporti e alloggi è molto più difficile.Hanno praticamente gli stessi souvenir ovunque, comprarli all’Havana o a Trinidad ti costerà più del doppio che in posti un po’ meno turistici come Cienfuegos o Moron.
  2. FUMO: Se sei fumatore ti sconsiglio di portarti il tabacco da rollare, tutti penseranno che si tratti di Marijuana (vietatissima, per una canna 7 anni di detenzione!) Se vuoi fumare sigarette di importazione sappi che il prezzo è 2.7 Cuc$ ma proveranno sempre a fartele pagare di più.
  3. SPIAGGE: Le belle spiagge non sono quasi mai vicine alle città, soprattutto per quanto riguarda i Cayos paradisiaci (Coco, Guillermo, Santa Maria) dove ci sono solo resort (tranne a Cayo Coco dove ci sono 2 soluzioni economiche sconsigliatissime da tutti) e quindi tocca alloggiare a Moron o Remedios e la tariffa giornaliera per fare i 100 km che ti separano dal paradiso in terra sarà di 60$, cerca quindi altri turisti con cui dividere la spesa. IMG_9435 copia
  4. CUBANI: Non ti fidare mai dei cubani, non lo fanno neanche loro. Se ti sembrano simpatici fermati un attimo a riflettere se li stai pagando per un qualche servizio o meno, se gli stai offrendo da mangiare o da bere o se dopo poco ti spiazzano con una qualche assurda richiesta, tipo sposarli. Difficilmente sono cordiali se non hanno doppi fini.

Comments are closed